La B2 supera il Neruda nell’ultima d’andata

Neruda – US Torri 2-3
(25-21, 23-25, 25-23, 15-25, 11-15)

Chiusura con il sorriso a metà per la B2, che si aggiudica la trasferta contro il Neruda al tie break, ma, nonostante il primo punto della stagione lasciato alle bolzanine, si tratta comunque di 2 punti guadagnati, vista anche la piega che aveva preso la partita. Le torrine, infatti, non solo si erano trovate sotto per 2-1, ma si sono anche trovate a -2 a pochi punti dalla fine del set decisivo, chiuso poi con 5 punti in attacco di Bortolamedi e uno di Bertin.

Le biancoverdi iniziano il match nel segno del nervosismo, come dimostrano anche gli errori al servizio, con le padrone di casa che invece trovano l’ace dell’8-4. Un errore avversario e un muro di Canella fa tornare in corsa le torrine, che spingono con Munari per il 12-13, ma subiscono immediatamente la reazione delle bolzanine, con Radice che stoppa il gioco sul 17-14, ma il Neruda conserva il vantaggio fino alla fine.
Dopo l’equilibrio dei primissimi punti, le torrine si trovano nuovamente ad inseguire nel secondo set; Radice chiama un timeout sull’8-5, ma qualche errore porta le padrone di casa sul +5. Le biancoverdi restano in partita e con pazienza, Bortolamedi recupera una lunghezza in attacco, Pasa una a muro e 2 punti li concede il Neruda. Entra Guerra al servizio e va subito a segno per il 20-20, poi Bortolamedi e Curti firmano il doppio vantaggio, piallato a muro dalle padrone di casa, prima dell’attacco e dell’ace a firma Bortolamedi.
Ancora una volta Radice è costretto a richiamare le sue dopo pochi scambi (9-4), con le torrine che non riescono ad esprimersi al meglio e le avversarie che ne approfittano per il 18-10. Bertin recupera un punto a muro, poi la bella reazione e un break di 6-0 che vale il 22-21, ma l’aggancio non riesce.
Dopo il cambio di campo, anche il cambio di marcia: adesso le biancoverdi non posso no più sbagliare e lo dimostrano conducendo dall’inizio alla fine il quarto set, iniziato con un prepotente 1-8 e continuato senza intoppi, con Pasa che ha trovato anche un ottimo turno al servizio che ha fatto segnare il 9-22 a tabellone, prima del leggero calo di attenzione nel finale.
CI si gioca il tutto per tutto e Bertin e Dalla Pozza premono sull’acceleratore in avio di tie-break (3-7), ma il vantaggio viene dilapidato dopo il cambio campo, con il Neruda che si affida alla sua giocatrice migliore e si porta sull’11-9, nonostante due timeout di Radice. Questo però non basta a placare la voglia di vittoria delle torrine, che rispondono con un break di 6-0 che mette fine alla partita.