Thema Studio: bottino pieno a Chioggia

Clodia – Thema Studio US Torri (20-25, 20-25, 25-15, 17-25)

Seconda partita di campionato e seconda vittoria per il Thema Studio, che questa volta porta a casa l’intera posta in palio contro il Clodia, una delle altre 4 “squadre giovani” che le biancoverdi incontreranno nel corso della stagione.
Nonostante le difficoltà in ricezione, le torrine sono riuscite a rimanere in partita con la testa (eccezione fatta per il terzo set) ed hanno premuto sull’acceleratore nei momenti decisivi, trovando a loro volta delle belle soddisfazioni in questo fondamentale, con il quale sono andate a chiudere anche la partita.

Cestari manda in campo Guerra-Carraro sulla diagonale palleggiatore-opposto, Pasa e Munari in banda, Clemente e Dalla Pozza al centro, Gazzerro libero di difesa e Sacchetto di ricezione.
L’avvio è equilibrato, con il primo doppio vantaggio conquistato dalle torrine sul 9-11, che poi spingono per il 10-15. Le padrone di casa accorciano (17-19), ma Moltisanti – appena entrata – mura e con pazienza il Thema Studio riallunga, grazie anche al buon ingresso si Giulia Compagnin e va a chiudere alla seconda occasione sul 20-25.
Al rientro in campo, le torrine inseguono per qualche scambio, poi passano avanti e ancora una volta trovano un bel allungo a metà set, portandosi prima sul 10-15 e poi sul 12-20; qui però perdono un po’ il bandolo della matassa, il Clodia che cresce a muro e al servizio (2 ace) e si avvicina fino al 20-22, con Pasa che – riconquistata palla – va a mettere la parola fine al set con 2 ace.
Le veneziane continuano a servire bene e questa volta solo loro ad allungare per il 10+14. Dalla Pozza accorcia al servizio e poi difende per l’attacco di Montisanti dalla seconda linea, ma il set delle torrine si ferma qui, perché dal 15-14 si passa al 25-15.
Il Thema Studio torna avanti nel quarto parziale, con, con il Clodia che pareggia a quota 12 e le torrine che rispondono per il 14-18. In campo si lotta su ogni pallone e le biancoverdi sono brave ad avere pazienza ed andare a chiudere scambi lunghi, tenendo il vantaggio ed andando a chiudere set e partita direttamente al servizio.