Bottino pieno per le torrine contro il Lagaris: ecco la prima vittoria in B2

US Torri – Lagaris Rovereto 3-1
(25-19, 27-25, 15-25, 25-22)

Prima importante vittoria per le torrine contro uno degli avversari diretti per la salvezza, contro il quale aveva duellato fino a alla fine anche nella scorsa stagione, con la pesante sconfitta a poche giornate dalla fine del campionato che decretò la retrocessione.
Dopo il meritato ripescaggio, le biancoverdi ieri pomeriggio si sono ora prese la rivincita, in una partita iniziata senza troppi problemi e proseguita con qualche difficoltà e qualche errore di troppo, ma anche con determinazione e voglia di non arrendersi, tanto da recuperare 6 punti ed annullare 3 palle set nel secondo set e 4 nel quarto.

Coach Radice manda in campo Curti al palleggio in diagonale con Bortolamedi, Munari e Bertin in banda, Canella e Tomiello al centro, Fanin libero.
Il Torri parte a razzo (5-1), ma le ospiti recuperano subito e con due muri e due errori in attacco delle biancoverdi passano a condurre e si portano fino al 9-13. Le torrine non stanno a guardare, pareggiano sul quattordicesimo punto con una “palla rigore” di Tomiello regalata al servizio da Curti, poi ancora Tomiello – questa volta al servizio – e 3 attacchi di Bertin fanno prendere loro il largo. Canella chiude a muro uno scambio infinito e Curti di seconda intenzione va a chiudere.
Il Lagaris torna avanti in avvio di secondo set, con le torrine che soffrono in ricezione, Pasa che prende il posto di Bertin sul 2-7 e Radice che stoppa il gioco sul 6-11. Pasa recupera una lunghezza direttamente dai 9 metri, Munari martella ed accorcia, ma le biancoverdi non sfruttano appieno un paio di occasioni e il tecnico torrine è costretto al secondo timeout sul 13-18. Entrano Guerra al palleggio e Pinato libero, le biancoverdi reagiscono, Tomiello accorcia e Munari fa tornare la speranza con l’ace del 22-23. Bortolamedi e Bertin annullano 3 palle-set, Canella mura per il 26-25 e Bortolamedi mette in cassaforte il set con un ace.
Qualche errore di troppo compromette l’avvio della terza frazione di gioco, con le torrine che riescono comunque a riportare il set in parità sul settimo punto, ma si spengono poco dopo, con il Rovereto che passa dal 9-9 al 9-17 e le biancoverdi che non riescono a riprendere in mano le redini del gioco.
Il Torri continua ad inseguire anche nel quarto set, ma non lascia mai scappare le trentine e inizia il recupero dopo la metà del set, con Munari che va a segno al servizio e Canella a Muro. La parità ed il sorpasso arrivano poco dopo con 2 ace di Munari e Bortolamedi che incrementa per il 23-20. Rovereto regala il match-ball e Bertin dà il via ai festeggiamenti.

… ed ora sale l’attesa per il primo derby vicentino della stagione, che si disputerà sabato sera a San Vito.