Allenamenti sospesi, ma il Torri non si ferma

L’Italia si sta fermando. Lombardia e gran parte delle province venete sono ormai diventate zona rossa: non si entra e non si esce. Si ferma anche lo sport, non solo la pallavolo; campionati e allenamenti sono ormai un miraggio. Le attività in palestra sono interrotte, il nuovo decreto e la situazione sempre più critica ci impongono di fermarci, la salute di atlete e tecnici è la priorità e va salvaguardata. Tutto fermo. Ma non è detto. Torri non si ferma.
Bisogna trovare il modo per continuare ad allenarci, serve pensare una soluzione che sia sicura. Perché? Per sollevare il morale ad ogni atleta bloccata in zona rossa (e del Torri sono tante), per creare una distrazione piacevole ad ogni bimba chiusa in casa e perché, si sa, un pallavolosta lontano dal campo soffre.
Ormai in tutte le regioni d’Italia sono attive le videolezioni, create dai professori per far fronte alla prolungata assenza da scuola. E se si riescono a fare lezioni di scienze, italiano e inglese solo con l’uso del cellulare… perché non dovrebbe essere possibile fare un video allenamento?
È questa l’idea del DT Maurizio Radice e del suo staff che hanno trascorso la domenica alla ricerca di un modo per permettere alle torrine di allenarsi anche da casa. Ogni atleta ha bisogno di un cellulare, un pc o un tablet connesso a una rete internet e un’applicazione che permetta di effettuare videochiamate; dopo numerosi tentativi, Skype è risultata l’app più immediata, funzionale e comoda da utilizzare. Dall’altra parte dello schermo un allenatore deve procurarsi un pc su cui scaricare Skype in modo da poter vedere più atlete contemporaneamente sullo schermo e avere la possibili di correggerle. Esattamente come le lezioni di scuola, ma si fa pallavolo. Gli allenatori mostrano un esercizio, tecnico o di atletica, davanti alla webcam e le atlete eseguono da casa con la possibilità di avere un feedback immediato.
È il nostro modo per stare accanto alle nostre atlete, per farle divertire anche da lontano in questo momento così critico per tutti. Ed è proprio quando c’è una difficoltà, quando si presenta un ostacolo da superare che non bisogna fermarsi ma bisogna tener duro e lottare. Noi non molliamo, noi non ci fermiamo